Meglio asciugarsi le mani con la carta o con un getto d’aria?

Asciugamani aria Pagi

Quanto costano, quanto sono igienici e quanto inquinano gli asciugamani da bagno

A tutti capita continuamente di usare bagni pubblici o condivisi, come quelli di uffici, luoghi di lavoro o ristoranti. Ma dopo esserti lavato le mani, sei sicuro di sapere quale è il metodo migliore per asciugarle? Tanto scontata quanto sottovalutata, questa semplice operazione, che svolgiamo quotidianamente e più volte al giorno, potrebbe nascondere delle insidie. Di norma, le due alternative per asciugare le mani nei bagni pubblici sono gli asciugamani di carta e gli asciugatori elettrici. In realtà, i due metodi non sono poi così equivalenti, non solo da un punto di vista igienico, ma anche da un punto di vista economico e ambientale. Vuoi sapere qual è il modo migliore per asciugarsi le mani dopo che si è stati in un bagno pubblico? Proviamo ad analizzare insieme pro e contro delle due alternative.

Asciugamani di carta o elettrici: quali sono i più igienici?

Quando si frequentano luoghi pubblici e affollati, lavare bene e spesso le mani è una delle norme igieniche più importanti e da non dimenticare mai. Basti pensare a oggetti come tastiere di PC e telefoni, scrivanie, maniglie e altri oggetti sulle cui superfici possono annidarsi migliaia di germi. Ma il lavaggio non è l’unica operazione da prendere in considerazione. È opinione diffusa che il modo migliore per asciugarsi le mani sia quello di utilizzare gli asciugamani elettrici, poiché si evita il contatto con altri oggetti e di produrre ulteriori rifiuti. Recentemente, gli studi della University of Westminster e dell’European Tissue Symposium hanno ribaltato questa credenza comune, sostenendo l’esatto contrario. Secondo i ricercatori dei due autorevoli atenei, il modo igienicamente più corretto per asciugare le mani nei luoghi pubblici è rappresentato dai tradizionali asciugamani di carta per due ragioni. In primo luogo, perché gli asciugatori elettrici trattengono inevitabilmente al loro interno microbi e batteri, che proliferano proprio negli ambienti caldi e umidi, come il meccanismo di generazione dell’aria calda. In secondo luogo, per effetto del getto di aria calda, i suddetti batteri finiscono direttamente sulle mani e sul viso, diffondendosi ulteriormente. Pertanto, la ricerca conferma che gli asciugamani di carta sono più igienici di quelli elettrici.

Asciugamani carta

Asciugamani di carta o elettrici: quali sono i più economici?

Facendo riferimento a locali pubblici, ristoranti o uffici, anche l’aspetto economico non può essere trascurato. Per chi si trova a fare i conti con queste spese quotidiane, sarà inevitabile chiedersi se sia più economico un asciugamani ad aria calda o gli asciugamani in carta. Senza dubbio, la scelta dovrebbe essere ponderata anche in rapporto al numero medio di utilizzatori del bagno, dando luogo a una risposta che potrebbe non essere universale. Dal punto di vista dei costi, l’acquisto e l’installazione di asciugamani elettrici presenta un costo iniziale più elevato, ma che potrebbe essere facilmente ammortizzato nel tempo, specialmente se il numero di dipendenti o di frequentatori dei bagni è elevato. Le tovagliette in carta, sebbene siano più economiche, richiedono un rifornimento continuo che potrebbe tramutarsi in un costo non indifferente nel lungo periodo.

Asciugamani di carta e  elettrici: quali inquinano di più?

La scelta tra asciugamani di carta ed elettrici, per essere ben ponderata, dovrebbe tener conto anche dell’aspetto legato alla sostenibilità ambientale. Per un’azienda, così come per ogni altra attività, il rispetto dell’ambiente rappresenta infatti un asset intangibile di non poco conto. Facendo una valutazione, sul piano della sostenibilità, bisogna considerare che la prima opzione ha l’effetto di produrre un elevato quantitativo di rifiuti giornalieri, la seconda, invece, comporta consumi energetici più elevati. Anche in questo caso, non esiste una soluzione migliore in assoluto. Se si opta per gli asciugamani in carta, è consigliabile utilizzare carta riciclata o favorirne il riciclo, così come usare dispenser e distributori in grado di ridurre al minimo gli sprechi. Talvolta, specialmente in uffici di piccole dimensioni, questa è la scelta più ecologica. Gli asciugatori elettrici, invece, potrebbero risultare la scelta migliore in uffici o locali con un numero elevato di utilizzatori, preferendo sempre i modelli con accensione e spegnimento automatico o quelli alimentati da energia rinnovabile.


Ora che conosci pro e contro degli asciugamani in carta e di quelli elettrici, hai scelto quale la soluzione che fa al caso tuo?

Ultimi POST