Come imballare al meglio per un trasloco

Miglior protezione trasloco PAGI

Imballare, separare ed etichettare: alcuni passi da seguire per il vostro trasloco

Trasferirsi in una nuova città o cambiare casa richiede una serie di attività indispensabili per trasportare in sicurezza effetti personali, arredi e tutto quanto ci sarà utile per ricominciare. Un trasloco può essere davvero impegnativo e comporta diversi rischi per oggetti, mobili e indumenti che devono essere trasferiti a nuova destinazione senza danni e senza perdite. Le maggiori preoccupazioni sono legate ad oggetti di valore, preziosi e mobili antichi che potrebbero essere danneggiati durante il trasporto. Se anche tu ti stai preparando a traslocare e l’idea di impacchettare tutte le tue cose ti spaventa, non disperare! Con gli imballaggi giusti puoi risolvere il problema e evitare brutte sorprese. Scopri come imballare al meglio per un trasloco e i nostri consigli utili per non sbagliare.

#1 Scegliere l’imballaggio giusto

Anche quando si tratta di traslochi, la scelta dell’imballaggio è fondamentale ai fini della sicurezza e dell’incolumità dei propri oggetti. Come scegliere il packaging giusto per un trasloco? La scelta dell’imballaggio adatto dipenderà dalla forma, dal peso e dal grado di fragilità dell’oggetto in questione. Tieni conto di queste variabili per individuare scatole e contenitori adatti, considerandone anche lo spessore e la resistenza a urti e, eventualmente, ad altri agenti esterni.

#2 Valutare l’ingombro

Non sempre il volume e l’ingombro dell’imballaggio prescelto sono sinonimi di sicurezza e affidabilità. Specialmente se hai problemi di spazio, quando ti appresti a traslocare, non dimenticare di valutare l’ingombro che il trasporto in sicurezza di un determinato oggetto può comportare e lo spazio necessario a bordo del mezzo che hai scelto per il trasferimento.

#3 Considerare il peso dell’imballaggio

Quando si sceglie un buon imballaggio, molto spesso il suo peso non influisce su quello dell’oggetto da trasportare. Qualche esempio? Imballaggi in polistirolo o polietilene sono ultraleggeri e, al tempo stesso, garantiscono elevata protezione dagli urti. Gli imballaggi in cartone, invece, disponibili in diverse grammature, risultano meno adatti a oggetti delicati e fragili. Se proprio non puoi farne a meno, usa un imballaggio esterno in cartone e proteggi internamente gli oggetti con rinforzi in polistirolo o polietilene. Gli imballaggi in legno, invece, invece risultano più indicati per oggetti di grandi dimensioni o per le spedizioni internazionali, ma è sempre consigliabile usarli in combinazione con ulteriori protezioni interne in polistirolo o i classici imballaggi a bolle d’aria.

Materiali trasloco

#4 Proteggere le scatole dalla pressione

Per evitare di danneggiare gli oggetti durante un trasloco è sempre bene tener conto dell’eventuale pressione esercitata dal peso di più scatoloni sovrapposti. In questo caso, puoi utilizzare gli angolari che permettono di rendere le scatole di cartone più resistenti e robuste.


#5 Imballare separatamente apparecchi elettronici

Proprio come per gli oggetti fragili, anche per il  trasporto di apparecchi elettronici come TV, PC e impianti stereo, sempre meglio ricorrere a qualche attenzione in più. I migliori imballaggi per apparecchi elettronici sono quelli antistatici, cioè in grado di ridurre l’accumulo di cariche elettrostatiche.

#6 Etichettare gli oggetti e gli effetti personali

Uno dei consigli più utili durante un trasloco è certamente quello di suddividere gli oggetti per tipologia, separando e proteggendo adeguatamente gli oggetti più fragili, delicati o di valore. Man mano che inizi a preparare imballaggi e scatoloni, ricordati di apporre delle etichette su ogni confezione, per ricordare esattamente il contenuto e di apporre la scritta “Fragile” dove necessario. Questo ti aiuterà certamente a evitare brutte sorprese!

#7 Fare una check list degli scatoloni

Uno dei rischi più frequenti durante un trasloco è quello di incorrere in delle perdite. Per evitare di smarrire oggetti (specialmente se di valore affettivo o economico), ti suggeriamo di preparare una lista di tutti gli imballaggi e gli scatoloni che avrai precedentemente riempito, opportunamente sigillato ed etichettato. In questo modo avrai sempre sotto controllo la situazione e potrai scoprire velocemente se all’appello manca qualche scatola e cosa conteneva esattamente.

Ultimi POST